Storia Scuola Altivole

LA STORIA DELLA SCUOLA “SACRO CUORE” DI ALTIVOLE

La prima opera educativa ad Altivole nasce nel 1929 come “Asilo Casa Serena” ad opera dell’arciprete di allora che accoglieva i bambini nell’edificio adiacente alla canonica,ora ristrutturato e adibito a centro giovanile. Le educatrici dell’Asilo nel 1929 furono cinque suore della congregazione francescana di “Cristo Re” che giunsero in quell’anno nella parrocchia di Altivole,  gestendo anche il laboratorio di “Taglio e cucito” per le ragazze del paese.

Nel 1955 si pone la prima pietra di quella che sarà la futura scuola dedicata al “Sacro Cuore” sul terreno donato dall’altivolese don Angelo Dametto per iniziativa del parroco di allora DON MARTINO FAVRETTO  e  fu ultimata il 10 aprile 1959, grazie all’imponente contributo di manodopera e donazioni della  popolazione che edificò l’immobile attuale. Le insegnanti laiche entrano nella scuola dell’infanzia “Sacro Cuore” nei primi anni ‘90 affiancando le   suore della congregazione del “Cristo Re “ che saranno presenti fino al 2001 (Suor Oliva sarà l’ ultima suora con coordinamento in quell’anno). Nel 2000 alla scuola viene riconosciuta la PARITÀ SCOLASTICA. Nel 2006 viene rinnovato completamente il giardino con una nuova entrata e nuovi parcheggi sul retro dell’edificio scolastico.  

Dal 2017 /2018  la  scuola dell’infanzia di Altivole diventa la sede centrale della Rete A.C.S.

A partire dal 24 febbraio dell’anno scolastico 2019/20 la scuola dell’infanzia Sacro Cuore , come tutte le scuole della rete,  ha sospeso le lezioni in presenza  per l’emergenza Covid19 ed ha attivato la Didattica a distanza meglio  definita come LEAD (legami affettivi educativi a distanza) nella scuola dell’Infanzia. A partire dall’a.s. 2020-21 l’applicazione di protocolli anti-Covid, dopo la sperimentazione degli stessi durante il centro estivo organizzato dalla rete nei mesi di giugno e luglio, ha notevolmente mutato l’organizzazione della scuola, l’offerta formativa e l’utilizzo degli spazi, differenziano quella che per praticità si definirà di seguito “la scuola Covid” per distinguerla dalla scuola tradizionale